Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Luglio, 2012

Per tutte le mamme e le nonne

Se hai paura di ballare swing dopo una "certa età", di apparire ridicola o peggio, beh guarda questo! Lei ha 88 anni... come sei da giovane, a mio avviso, così sei da vecchia...non rinunciare a te stessa!
(mi permetto di chiamare vecchi i vecchi perché non sono le parole a offendere!)

SE PENSI DI ESSERE TROPPO VECCHIA PER QUESTO BALLO..

Video da: Vernacular Jazz Dance






Cos'è il Lindy Hop...

Pubblico questa nota di Silvia, del luglio 2012, perché sottolinea quella che io trovo l'aspetto più entusiasmante di questo stile di ballo: la sua mutevolezza che difficilmente le scuole, anche le migliori, riusciranno a imbrigliare in figure e forme codificate, in quanto libero per sua stessa natura.
Codificandolo, bloccandolo anche nel tempo, a mio avviso diventerebbe una pura esibizione di stile.
Invece così è contatto di corpo e di cuore, libertà, comunicazione e deliziosa forma.


PERCHE' BALLARE LINDY HOP? E CHE COS'E'?
pubblicata da Silvia Palazzolo il giorno venerdì 20 luglio 2012 alle ore 12.09 ·



COS'E' IL LINDY HOP?

Il Lindy Hop è la forma più autentica di ballo Swing, evolutasi dal Charleston e da altre danze jazz negli anni 20 ed esplosa poi nella Swing Era degli anni 30 e 40. Si diffuse da Harlem, a New York, dove nacque, atraverso tutti gli Stati Uniti per arrivare poi in tutto il resto del mondo sotto forme diverse, e sbarcare in Europa ed in Italia d…

UN BUON MODO DI AFFRONTARE LA SCENA

COME FAR CRESCERE LA PROPRIA SCENA - traduzione di un articolo di Jamin Jackson
pubblicata da Silvia Palazzolo il giorno venerdì 20 luglio 2012 alle ore 18.24 ·

Amici,
ho deciso di postare la traduzione di questo articolo di Jamin Jackson - con il suo permesso - perchè credo che il suo contenuto sia più che mai valido ed utile, soprattutto per noi Italiani.
Spero che sia fonte d'ispirazione per tutti voi come lo è stato per noi.
Grazie!

"La maggior parte dell più nuove comunità di Lindy Hop, sarebbe ben felice di avere almeno da 70 a 100 persone che frequentassero le proprie serate di ballo settimanali con continuità. Noi ci riusciamo. Dal momento che io viaggio molto, molte persone condividono con me i motivi per cui la loro scena è apparentemente, ed in via assoluta ed esclusiva, immune allo sviluppo ed al successo. "E' difficile far crescere la mia scena" "Non abbiamo abbastanza allievi giovani" "Siamo una piccola città" "Non ci sono ball…