Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2016

SWING... PERCHE'...

"Quando, in un periodo di indescrivibile rabbia ed estreme sfiducia, dolore e diffidenza mi sono imposta un corso di ballo Swing lindy hop, ho avuto una delle intuizioni più geniali della mia vita! 

Ora non so comunque ballare e faccio per lo più clamorose figuracce, ma trovo sia bellissimo tutte le volte provarci, cercando una connessione con altri con cui dividere spazio, ritmo, equilibrio, bella musica e molto altro...
Una terapia d'urto che consiglio vivamente e ringrazio tutti coloro sfidano la sorte e sacrificano tibie, mento, polsi ecc x provarci con me."

Benedetta P. 25 gennaio 2016

CHARLESTON 1920: PERCHE' BALLARLO

Ho parlato tante volte su questo BLOG di cosa sia il Charleston e cosa abbia rappresentato come moda e costume, non solo femminile, ma proprio quello che ha significato per la danza popolare e sociale.






Spesso considerato contrario alla aerobica del movimento, il Charleston (che è una parte dell'Authentic Jazz), aiuta invece molto il ballerino sotto diversi aspetti.
Migliora molto l'equilibrio e la coordinazione, e la consapevolezza del movimento.
Diverte e libera lo spirito perché è "buffo" e performativo, dandoti modo di esibirti e di scherzare con la musica.
Aiuta la ritmica, in quanto è pieno di passaggi controtempi, distingue il battere dal levare.

Insomma va bene sempre e personalmente rimane il mio ballo preferito nel panorama delle danze swing!


Valentina Danieli


"Un dialogo tra musica e corpo con Paola Bruno (NsC)"

L’anima del Vintage Jazz o Solo Charleston si trova nel ritmo e nell’improvvisazione. La libertà espressiva fa si che ogni ballerino di Solo cre…