Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Aprile, 2017

RETRO A B C: il dizionario della cultura vintage

Come promesso ecco pronto un dizionario completo della terminologia vintage!
Moda, subculture, stili, modi di essere.




Ala di gabbianoSi utilizza per definire la forma delle sopracciglia. Negli anni Venti e Trenta le sopracciglia erano disegnate e avevano una forma tondeggiante. La forma ad ala di gabbiamo è più moderna. 1940.
Alohashirt 
Camicia awayana, sullo stile di Elvis Presley. 1950
Beatniks
Sottocultura ispirata alla Beat Generation (movimento culturale, letterario e di costume) degli anni Sessanta.La loro uniforme consisteva in camice a righe e abiti oversize. Le felpe a maniche corte e i cappucci erano indossati con gonne a tubino o pantaloni aderenti e si vedeva spesso indossare uno stile all black cioè dove predomina il nero. 1960
BikersSubcultura caratterizzata dai viaggi in moto, il "chiodo" del 1915, nasce dopo la seconda guerra mondiale in America. Il viaggio è simbolo di evasione e libertà, contrapposto all'americano medio che utilizzava la macchina.. 
Rappresen…

Tutorial Charleston n. 6

Ecco l'ultima lezione di Charleston Anni Venti! Ora sapete quello che serve per divertirvi nelle serate a tema!






Tutorial Charleston n. 5

Tutorial Charleston n. 4

Uno dei passi più carini del charleston 1920. Ha diversi nomi: mulino a vento, windmill, cow tail!
Per tutti: il charleston riusnisce alcuni elementi di altri balli come il black bottom o lo shimmy o lo shuffle!
Al posteri è stato tutto tramandato come "charleston"!!!
Buon divertimento e buon lavoro!




Tutorial Charleston, lezione n. 6 aprile 2017 Tutorial Charleston, lezione n. 5 aprile 2017 Tutorial Charleston, lezione n. 4 aprile 2017 Tutorial Charleston, lezione n. 3 aprile 2017 Tutorial Charleston Lezione  n. 2, aprile 2017 Tutorial Charleston Lezione n. 1, aprile 2017 150 artisti per 150 anni, ottobre 2011 Il Charleston, luglio 2014 Jazz vernacolare o authentic jazz, marzo 2015 Charleston, perché ballarlo,  gennaio 2016 Dress code Anni Venti, marzo 2017